Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'idea dovrebbe servire a fermare il racket della zona

Bologna, il Pdl propone: "i lavavetri diventino lavagraffiti"


Bologna, il Pdl propone: 'i lavavetri diventino lavagraffiti'
03/09/2010, 21:09

 BOLOGNA – I lavavetri diventeranno “lavagraffiti”. La proposta viene dal gruppo cittadino del Pdl di Bologna, che ha suggerito di strappare i tanti lavavetri che si trovano agli angoli delle strade dal racket, utlizzandoli per togliere via le scritte sui muri della città.
A partire da domani alle 16, dunque, e fino alle 18, una decina di attivisti distribuiranno una petizione ai passanti e agli automobilisti,c he sarà poi presentata al commissario Anna Maria Cancellieri.  
L’ultimo episodio di cronaca riguardante un lavavetri risale al 19 agosto scorso, quando un uomo è stato accoltellato per un posto al semaforo.” Occorre avviare una lotta per la riconquista della città, che è in stato di totale abbandono. E chiamiamo a fare questa battaglia il commissario, il questore e il prefetto”, spiega l’ex capogruppo del Pdl al Comune Lorenzo Tommassini. “Chiediamo il rispetto della legge”- gli fa ecoFabio Garagnani, coordinatore cittadino del Pdl – “non è questione di intolleranza, perché in qualche caso i lavavetri sono anche simpatici. Però la loro presenza e insistenza prolungate nel tempo diventano insostenibili. Con questa iniziativa ci facciamo carico dei problemi della città, è la dimostrazione che non siamo un partito di plastica”.  

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©