Cronaca / Nera

Commenta Stampa

L’incidente alle 10.30 di oggi in via Borgatti

Bologna, operaio muore investito dal treno


Bologna, operaio muore investito dal treno
04/08/2010, 14:08

BOLOGNA – Un operaio di 49 anni, Michele Mormile, di Napoli, è morto questa mattina mentre al lavoro nel cantiere ferroviario di via Borgatti, alla periferia di Bologna. L’uomo era dipendente della A&B Impianti, che ha in appalto alcuni lavori di potenziamento della Bologna-Porrettana, in un tratto multi servizio dove passano diverse linee della Fer e della linea convenzionale (non alta velocità) Bologna-Milano; è stato investito da un treno regionale Fer, diretto da Bologna a Poggio Rusco, in provincia di Ferrara. Secondo la ricostruzione della Polfer, l’uomo, che stava lavorando su un binario a pochi metri da quello dove viaggiava il treno, sarebbe stato urtato dal Regionale 6332, restando agganciato agli scalini del treno che lo ha quindi trascinato per diversi metri. Per lui, nessuna speranza. L’incidente ha causato dei lievi ritardi al traffico ferroviario su entrambe le linee.

La A&B Impianti (ditta appaltatrice esterna di Rete Ferroviaria Italiana) ha precisato, in una nota, che l'operaio stava lavorando fuori dal cantiere, dove sono in corso lavori per la realizzazione del nuovo impianto di segnalamento per l'accesso diretto ai binari Ovest di Bologna Centrale della linea Porrettana. L'area di cantiere non e' interessata dal passaggio dei treni ed e' regolarmente delimitata da apposita recinzione, ma al momento dell'incidente l'operaio si trovava su un binario adiacente, dove e' transitato il Regionale Fer che collega Bologna con Poggiorusco, nel mantovano (e non nel ferrarese come indicato in precedenza)

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©