Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il generale Jucci parla degli investimenti necessari

Bonifica del Sarno, servono altri 250 milioni


.

Bonifica del Sarno, servono altri 250 milioni
20/01/2010, 18:01

NAPOLI - L'opera di bonifica dell'Alto Sarno é terminata, ma per risanare l'intero corso fluviale sarebbe necessario un ulteriore investimento di circa 250 milioni di euro. Lo ha reso noto oggi il generale Roberto Jucci, commissario per l'emergenza socio-economica e ambientale del bacino idrografico del Sarno, che lascerà l'incarico nel mese di marzo.
"L'intervento sull'Alto Sarno - ha affermato Jucci – è stato completato con la conclusione della rete fognaria di Solofra che è stata ripartita in rete industriale e in una rete per i sedimi comuni e l'acqua piovana, una ripartizione che ha prodotto grossi vantaggi al funzionamento del depuratore che
È stato completamente rimesso a nuovo". Un'opera ciclopica in cui sono stati investiti dal Governo 650 milioni di euro. Fondi che, tuttavia, non sono stati necessari per terminare la bonifica dell'intero corso del fiume. Secondo quanto riferito, sarebbero, dunque, necessari altri 150 milioni di euro per l'intervento di dragaggio, 80 milioni di euro per le acque bianche e 20
Milioni di euro per il completamento delle rimanenti reti fognarie mancanti in alcuni Comuni tra cui Scafati. Fondi che, come spiegato dal commissario Jucci, "il Governo si è impegnato a fornire ma che non ha potuto al momento stanziare a causa delle emergenze de L'Aquila e di Messina". Lavori che sono iniziati nel giugno del 2006 quando ai comuni di Solofra e di Mercato San Severino nella gestione dei due depuratori è subentrato il Commissariato i cui sforzi si
Sono focalizzati: sulla ristrutturazione dei depuratori, con particolare attenzione per quello di Solofra "che aveva gravi difficoltà nel depurare rispettando le norme vigenti";sulla messa in esercizio dell'essiccatore "che non aveva mai funzionato"; sul rendere meno onerosa la gestione degli impianti che "avevano stoccate nei vari comparti dei depuratori circa 10mila tonnellate di fanghi". Incarichi che sono stati portati a termine.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©