Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Borse di studio per gli studenti terremotati, la Del Fallo approva


Borse di studio per gli studenti terremotati, la Del Fallo approva
23/09/2009, 09:09


"Siamo molto soddisfatti di questa iniziativa, e lo siamo ancora di più perché proviene da un ente territoriale in grado di venire in soccorso di una delle categorie maggiormente colpite dal sisma del 6 aprile: gli studenti. Non dimentichiamo, infatti, che oltre alle giovani vittime del crollo della Casa dello studente, il terremoto ha prematuramente spezzato le vite di numerosi bambini. Aiutare coloro che sono fortunatamente sopravvissuti, perdendo purtroppo genitori e parenti, mi sembra doveroso e degno di encomio". Così si esprime Barbara Del Fallo, viceresponsabile per l'Abruzzo dell'Italia dei Diritti, commentando l'iniziativa illustrata dal presidente del Consiglio regionale, Nazario Pagano, nell'ambito dell'attività della Fondazione "Abruzzo Risorge onlus", sorta con l'obiettivo di sostenere la popolazione degli sfollati. Il bando di concorso presentato da Pagano prevede una borsa di studio in favore degli orfani del terremoto che hanno perso uno o entrambi i genitori e per i ragazzi diversamente abili. I finanziamenti agli studi saranno così ripartiti: 3.000 euro per la scuola primaria; 4.500 per la scuola secondaria di primo grado; 5.500 per la scuola secondaria di secondo grado; 7.000 per l'università.
"Si tratta di un gesto molto opportuno e consono alle esigenze della nostra regione - argomenta la rappresentante abruzzese del movimento cha fa capo ad Antonello De Pierro - Inoltre, in tal modo si ribadisce l'importanza dell'aspetto culturale, oltre che di quello economico. Infatti, finanziare e supportare l'istruzione e l'educazione giovanile rappresenta uno dei bisogni primari di ogni società. Mi auguro - conclude la Del Fallo - che queste borse di studio possano fungere da punto di riferimento per tanti studenti, garantendo loro la più adeguata formazione che, tra qualche anno, farà ricadere i suoi benefici, in termini di competenze e professionalità, sull'intera comunità aquilana".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©