Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

La questione discussa anche in Parlamento

Boscoreale, braccio di ferro sulla gestione ex ferrovie

Comune e "Stella Cometa" si contendono l'area

.

Boscoreale, braccio di ferro sulla gestione ex ferrovie
10/05/2011, 15:05

BOSCOREALE - Il sindaco di Boscoreale, Gennaro Langella, interviene per fare chiarezza sulla polemica montata nei giorni scorsi riguardo la concessione dei locali delle ex ferrovie dello Stato presenti in città. La questione aveva riguardato l’associazione Stella Cometa, concessionaria della gestione dei locali, a seguito dell’interrogazione parlamentare del senatore Vincenzo Nespoli rivolta al ministro delle infrastrutture e trasporti, Altero Matteoli, al quale ha chiesto di fornire un celere e positivo riscontro all’istanza avanzata dal comune. “La nostra richiesta di acquisto dei locali dell’ex stazione delle Ferrovie dello Stato e delle aree adiacenti, risale al mese di giugno del 2008, ovvero subito dopo il mio insediamento. – ha commentato Langella - Al momento, e sono trascorsi ben tre anni, siamo ancora in attesa di un positivo riscontro alla nostra richiesta”. L’intenzione del primo cittadino è comunque chiara. Prendere il possesso dei locali e delle aree esterne: “cosa che auspico avvenga sollecitamente, -ha affermato il sindaco - confermo che è nostra intenzione riconvertire le aree esterne a verde attrezzato e a parcheggio, e i locali della stazione e del deposito in uffici e per attività socio-culturali”. Insomma, l’area in questione fa gola al Comune, ma di fatto resta nelle manidell’associazione concessionaria. Langella nega la volontà di sfrattare  la Stella cometa, tendendo la mano all’associazione che, in caso di passaggio di consegne,  potrebbe anche continuare a svolgere la propria attività nei locali delle ex ferrovie statali.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©