Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La notte scorsa fiamme al Comune

Boscoreale, manifestanti incendiano portone Municipio


Boscoreale, manifestanti incendiano portone Municipio
09/12/2010, 12:12

BOSCOREALE - Tornano ad essere notti di paura quelle che si consumano alla rotonda di via Panoramica a Boscoreale. Ieri c’è stato l’evento “Giocando, Riciclando” organizzato dalla mamme vulcaniche con i bambini del comune. Un’iniziativa che sembrava voler dare una definitiva svolta pacifica alla protesta contro la discarica. E invece nella notte precedente ci sono stati altri duri segnali da parte delle frange più violente della protesta nei confronti delle istituzioni. Un gravissimo attentato è stato compiuto al Palazzo Municipale dove alle 4,30 circa della notte tra martedì e mercoledì, c’è stato un tentativo d’incendio del portone principale. Il pericolo è stato sventato solo dal tempestivo intervento di una pattuglia della Polizia Locale del posto, intenta a compiere controlli agli autocompattatori diretti alla discarica rifiuti in cava SARI e trovatasi sul posto solo per pura casualità. Gli agenti hanno ritrovato nelle vicinanze due copertoni imbevuti di benzina, posizionati vicino al portone principale della casa comunale, a cui si è dato fuoco per provocare le fiamme che, comunque sia, hanno notevolmente danneggiato l’ingresso del Palazzo Municipale.
Ma i roghi non si sono fermati lì. Alcuni cassonetti sono stati dati alle fiamme, e ignoti hanno incendiato anche un autocompattatore e stato danneggiatone un altro. Duro e deciso il commento del sindaco Gennaro Langella: “Non possiamo più parlare di civile protesta. Ormai siamo al cospetto di autentici delinquenti – ha dichiarato il sindaco -. Arrivare a pianificare l’incendio del Palazzo Municipale, la casa di tutti, non solo è un’offesa all’intera comunità boschese, quanto poi è un chiaro gravissimo segnale dell’intenzione di questi delinquenti di alzare nuovamente la tensione andando ad attaccare il cuore delle Istituzioni”.  
   

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©