Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Botti di Capodanno. Verdi chiedono al Sindaco di Napoli di vietare i botti


Botti di Capodanno. Verdi chiedono al Sindaco di Napoli di vietare i botti
29/12/2011, 16:12

"Sono diventati 45 i comuni della Regione Campania - dichiara il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli - ad aver vietato totalmente o parzialmente i botti a capodanno. Nonostante ciò continuiamo a vedere bancarelle posizionate in molti territori in particolare a Napoli dove nella giornata del 31 è prevista una invasione di siti abusivi posizionati soprattutto nei quartieri popolari a vendere fuochi pericolosi. Per questo chiediamo pubblicamente al Sindaco di Napoli De Magistris, che si sta seriamente adoperando nella campagna contro i fuochi illegali, di vietare totalmente la vendita di botti nei giorni del 31 dicembre 2011 e 1 gennaio 2012, come hanno fatto oramai la gran parte dei grandi comuni italiani compresi Milano e Torino, al fine di evitare danni alle persone, alle cose e agli animali. Infatti i nostri amici a 4 zampe sono i più colpiti dai fuochi di fine anno. Solo in Campania ogni anno ne muoiono 800 per incidenti o di crepacuore. Non dimentichiamo poi che alcuni ordigni come lo "spread" e la "bomba Monti" possono causare gravi danni alle fondamenta dei palazzi oltre che a mettere a repentaglio la vita di esseri viventi".
"Infine - spiega Borrelli - rivolgiamo un appello particolare alle forze dell' ordine affenchè svolgano un controllo straordinario nei confronti dei portatori e rivenditori di armi da fuoco. Negli ultimi anni infatti diverse tragedie sono state causate da alcuni criminali che hanno festeggiato l' inizio dell' anno sparando con pistole o fucili".
Il Questore di Napoli Luigi Merolla farà un appello pubblico ai cittadini napoletani venerdì 30 dicembre in diretta radiofonica su Crc Targato Italia durante la trasmissione "barba e capelli" condotta da Paolo Sergio e Rosario Verde.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©