Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il manager è agli arresti domiciliari per un’inchiesta

Bpm: Ponzellini si dimette dalla presidenza di Impregilo


Bpm: Ponzellini si dimette dalla presidenza di Impregilo
31/05/2012, 20:05

MILANO – Massimo Ponzellini, il manager attualmente agli arresti domiciliari, si è dimesso dalla presidenza di Impregilo. Ponzellini è ai domiciliari nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Milano sulla gestione di Bpm, di cui è stato alla presidenza: a colpirlo è un’inchiesta giudiziaria su finanziamenti sospetti e presunte mazzette per 5,7 milioni di euro. A rendere pubbliche le sue dimissioni è una nota della società di costruzioni. Le sue dimissioni, spiega la società, sono state motivate dalla volontà di Ponzellini di consentire alla società di continuare ad operare con grande trasparenza in tutti i mercati, “evitando possibili strumentalizzazioni, anche indirette, con le vicende giudiziarie che lo hanno coinvolto in questi giorni per fatti attinenti ad un altro incarico professionale ricoperto in passato”. Ponzellini si è dimesso sia dalla carica di presidente che da quella di consigliere di amministrazione. In un consiglio che deve ancora essere convocato e che quasi sicuramente si terrà la prossima settimana verrà quindi nominato un nuovo presidente, che poi sarà quello che dovrà guidare l’assemblea calda di Impegilo convocata per il 12 luglio. All’ordine del giorno c’è, infatti, la revoca dell’attuale cda del gruppo guidato da Alberto Rubegni e la nomina di un nuovo consiglio.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©