Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Secondo gli inquirenti progettava attentato a Milano

Brescia: arrestato marocchino, accusato di terrorismo


Brescia: arrestato marocchino, accusato di terrorismo
15/03/2012, 09:03

BRESCIA - Un marocchino, J.M., di 20 anni e in Italia da quando aveva 6 anni, è stato arrestato questa mattina all'alba. A suo carico l'accusa di terrorismo: gli inquirenti ritengono che si stesse addestrando all'uso delle armi e che stesse progettando un attentato alla sinagoga di Milano, sita in via Guastalla. Inoltre è stata monitorata la sua attività su Internet: aveva creato gruppi segreti su Facebook, dove si discuteva di armi e su come creare bombe utilizzando prodotti chimici facilmente reperibili in commercio. Inoltre partecipava a gruppi e forum jaidisti, preoccupandosi soprattutto dell'aspetto operativo, più che di quello dell'indottrinamento o della propaganda.
L'indagine è partita dalla Procura di Cagliari, in collaborazione con la Polizia statunitense e quella britannica (che stamattina avrebbe arrestato una donna, in stretti rapporti con l'uomo arrestato a Brescia), ed è ancora nelle sue fasi iniziali. Al marocchino è stato sequestrato il computer, su cui c'erano dei file con indicazioni sulla sinagoga di via Guastalla e informazioni sensibili: (personale di polizia, manufatti interdittivi, possibili vie di accesso

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©