Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il cane era in fin di vita, ma ora sta migliorando

Brescia: cane sepolto vivo dal padrone, salvato dopo 40 ore


Brescia: cane sepolto vivo dal padrone, salvato dopo 40 ore
03/11/2011, 17:11

DESENZANO DEL GARDA (BRESCIA) - Era stato condannato ad una morte lentissima: di fame e di sete, sepolto da mezzo metro di laterizi. Questa la fine che un uomo di Deenzano del Garda aveva deciso per il suo cane, Jerry, razza bretone di colore bianco e rossiccio.
Per fortuna un vicino ha avvisato la Polizia, perchè sentiva dei guaiti provenire da quel terreno. E così sono arrivati due agenti motociclisti che hanno cominciato a cercare, all'inizio senza trovare niente. Poi hanno sentito dei flebili gemiti provenire da sotto un mucchio di laterizi. Scavando, hanno trovato il cane, che aveva gli occhi bendati e non era in grado di muoversi, perchè troppo disidradato. Immediatamente è stata chiamata la locale azienda sanitaria, per le prime cure del caso, mentre i poliziotti gli davano dell'acqua.
Non ci è voluto molto a rintracciare il padrone, che ha ammesso di essere stato lui a seppellire vivo il proprio cane, circa 40 ore prima del ritrovamento. I poliziotti gli hanno contestato il maltrattamento di animali, aggravato dalla particolare crudeltà utilizzata. Tuttavia l'uomo rischia al massimo una pena sospesa con la condizionale, quindi nessuna conseguenza seria

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©