Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Secondo i giudici, li avrebbe soffocati

Brescia: fratellini carbonizzati, arrestato il padre per omicidio


Brescia: fratellini carbonizzati, arrestato il padre per omicidio
23/01/2014, 10:53

BRESCIA - Pasquale Iacovone è stato arrestato, con l'accusa di aver ucciso i due figli di 7 e 13 anni, prima di dar fuoco alla casa per nascondere le tracce. 
Si tratta dell'episodio accaduto il 16 luglio 2013 ad Ono San Pietro, in provincia di Brescia, nel quale morirono Davide ed Andrea Iacovone. Le indagini hanno dimostrato che i due bambini vennero soffocati dal padre mentre stavano dormendo. Dopo di che l'uomo cosparse il letto di benzina e dette fuoco al letto. Dopo di che si versò la benzina in bocca, nel tantativo si suicidarsi col fuoco. Un tentativo fallito, anche se l'uomo è stato ricoverato in ospedale, reparto Grandi Ustionati, fino a pochi giorni fa, quando è stato trasferito in un centro riabilitativo di Cremona. 
IL movente è stato trovato dagli inquirenti in una vendetta contro l'ex moglie e madre dei due bambini, che se ne era andata e poi l'aveva ripetutamente denunciato, ottenendo anche una misura di divieto di avvicinamento.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©