Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Brescia, impalato nel garage di casa

Si indaga per omicidio, ma non si esclude il suicidio

Brescia, impalato nel garage di casa
23/12/2010, 17:12

BRESCIA -  Sarà l'autopsia a chiarire i dettagli della morte di Giovanni Albertanza, trovato senza vita in un garage a Orzinuovi.  L'uomo, 52enne, sarebbe stato impalato; il corpo è stato trovato dalla moglie, che ha subito dato l'allarme. L'ipotesi al momento più accreditata è quella del delitto, ma non è escluso che possa trattarsi di un atto autolesionistico portato all'estremo. L'uomo aveva in tasca le chiavi del garage che, quando il corpo senza vita è stato scoperto dai primi soccorritori, era chiuso a chiave. Dalle prime ricostruzioni è emerso che Giovanni Albertanza aveva avuto un litigio in famiglia e si era allontanato dall'abitazione, dicendo che avrebbe dormito fuori casa.  Era un piccolo artigiano edile, noto alle forze dell'ordine per vicende di droga e rapine. La morte, secondo i primi accertamenti, risalirebbe alle 3 dell'altra notte. Questo sarebbe in contrasto con quanto dichiarato ieri sera da alcuni vicini che l'avrebbero visto in mattinata a passeggio con il cane. Sempre i vicini hanno ricordato che nell'ottobre scorso aveva partecipato alle selezioni per il 'Grande Fratello' insieme alla figlia. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Verolanuova e del Reparto Operativo di Brescia. L'uomo lascia la moglie, un figlio di 27 anni e una figlia di 24 anni.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©