Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nei guai anche un notaio ed una dipendente di banca

Brescia: truffa ad anziana operata da ditta di pompe funebri


Brescia: truffa ad anziana operata da ditta di pompe funebri
14/04/2012, 12:04

PIACENZA –  Una truffa ben congegnata ai danni di una anziana ricoverata nell’Ospedale di Piacenza è stata scoperta dalla Guardia di Finanza. Dalle  indagini, coordinate dalla locale Procura della Repubblica, è emerso che il titolare di un’impresa di onoranze funebri, con la complicità di un notaio e una impiegata di banca compiacenti,  approfittando della buona fede di una ottantenne domiciliata in una casa di riposo, ha trasferito sui propri conti correnti personali titoli azionari pari a euro 337.000,00.
Mentre l’anziana si trovava ricoverata nell’Ospedale di Piacenza, in serie condizioni di salute e sotto l’effetto di sedativi, le veniva fatta sottoscrivere una disposizione, poi falsamente autenticata da una dipendente di banca, di trasferimento titoli dal suo conto corrente ad uno cointestato con l’impresario funebre.
Successivamente, all’anziana signora veniva anche fatto firmare un atto, alla presenza di un notaio, con il quale concedeva i più ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione dei propri beni al titolare dell’impresa di onoranze funebri, quando in realtà l’effettiva volontà era quella di delegare unicamente le ordinarie quotidiane attività ad ella impedite, stante il suo precario stato di salute.
Sono ora in corso ulteriori approfondimenti per riscontrare, anche sotto il profilo tributario, la correttezza delle spese sostenute, dal titolare dell’impresa di onoranze funebri, in nome e per conto della signora.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©