Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La morte causata da un proiettile alla testa

Brescia: ucciso operaio alla "Fassa Bortolo"


Brescia: ucciso operaio alla 'Fassa Bortolo'
12/08/2011, 15:08

MONTICHIARI (BRESCIA) - Uno strano omicidio è avvenuto all'interno della ditta "Fassa Bortolo" di Montichiari, in provincia di Brescia. La vittima è Michele Peroni, 27 anni, un operaio giudicato da tutti come una persona tranquilla. Il cadavere è stato trovato questa mattina nei pressi di un altoforno, con la testa infilata in un sacchetto di plastica.
E questa è la stranezza: a giudicare dai primi rilievi, sembra che l'assassino o gli assassini si siano accaniti su di lui. Infatti innanzitutto il cadavere riportava i segni di numerose ferite. Poi, nonostante sia stato ritrovato al terzo piano della fabbrica, tracce di sangue sono state trovate sin dal primo piano. Segno che qualcuno l'ha inseguito per due piani, dopo averlo colpito? E poi la morte: gli è stata infilata la testa in un sacchetto di plastica e poi l'hanno colpito con un proiettile sparato da una pistola. Un modo di uccidere che dimostra una fredda determinazione.
SOno tutti particolari su cui stanno indagando i carabinieri della compagnia di Desenzano sul Garda, intervenuti insieme alla scientifica.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©