Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Bros e voto di scambi, spunta Corrado Gabriele -video


.

Bros e voto di scambi, spunta Corrado Gabriele -video
27/02/2014, 15:12

 

Devono far votare anche i malati”.Queste le parole che sembrano inchiodare Corrado Gabriele. Attraverso tali intercettazioni , si rende sempre più plausibili ipotesi di voto di scambio e occupazioni in tempi di campagna elettorale, in cui l'ex assessore sembra essere pienamente coinvolto. Nuovi scenari si identificano a seguito della deposizione degli atti rinvenuti durante il Riesame, per l'Udienza sulle 25 misure cautelari notificate ad esponenti dei disoccupati, nell'ambito dell'indagine sui Bors. Il disegno sarebbe il solito, il voto di scambio, il sostegno elettorale ed il lavoro che sarebbe stato assicurato a quella fascia di disoccupati maggiormente facinorosa. E sarebbe proprio l'ex assessore Gabriele ad avere il ruolo di stratega.Devono far votare anche i malati, come fecero per Gabriele”. La suddetta intercettazione telefonica sembra svelare,quindi, appoggi elettorali assicurati a Gabriele, una consuetudine che viene ripresa anche per il caso Bros. I risultati delle intercettazioni mettono in luce il ruolo dell'ex assessore, confluito al Nuovo Partito Socialista, che sarebbe stato capace di dirigere le fila di questa macchinosa tattica per attingere voti tra i disoccupati e farli registrare al suo stesso partito. Gabriele chiede a Rescigno, uno dei rappresentanti Bros, un elenco di nominativi che servono per “quella cosa”che lui deve fare per il Psi”.Questo riportano gli atti. Nega fortemente l'ex assessore, anche se poi, in un'ultima intercettazione così conclude : “ Ora mi arrestano e ci togliamo il pensiero”.

 

 

 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©