Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Per il secondo giovedì un attacco poche ore prima

Bruciati due ripetitori della Rttr in Trentino: trasmette Santoro


Bruciati due ripetitori della Rttr in Trentino: trasmette Santoro
17/11/2011, 15:11

TRENTO - Di solito si dice che tre indizi fanno una prova. Per ora siamo a due: è la seconda volta in due settimane che a poche ore dall'inizio della trasmissione Servizio Pubblico, ideata e condotta da Michele Santoro, una delle Tv che trasmettono il programma viene colpita da un attentato. Giovedì scorso è toccato a Telelombardia: ignoti hanno rubato due antenne, privando 500 mila persone, per lo più della provincia di Bergamo, della possibilità di vedere la trasmissione in TV. Oggi c'è stato un incendio, sempre a carico di ignoti, nei due ripetitori che stanno sul monte Calisio e che sono usati dalla Rttr, una rete locale trentina che la scorsa settimana aveva dato lo share più alto, tra le Tv locali che trasmettono Servizio Pubblico.
Sulla vicenda, Santoro però non mostra esitazioni: "E' una cosa gravissima. Noi continuiamo a fare il nostro lavoro. Per fortuna c'è una seconda tv che si è creata sul web, quindi è davvero difficile impedirci di parlare".
La puntata di stasera si intitola "La democrazia" e vedrà come ospiti il leader dell'Italia dei Valori Antonio Di Pietro, il sindaco di Verona Flavio Tosi, l'economista Tito Boeri, il giornalista Federico Rampini, con interventi dallo studio di alcuni degli invitati.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©