Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"I compensi devono prescindere dall'audience"

Brunetta: compensi dei giornalisti in TV nei titoli di testa e di coda


Brunetta: compensi dei giornalisti in TV nei titoli di testa e di coda
02/12/2009, 13:12

ROMA - Ancora una iniziativa del Ministro alla Pubblica Amministrazione Renato Brunetta. Il quale, intervenendo alla trasmissione "Cominciamo bene", programma di intrattenimento quotidiano su RAI3, ha proposto di mettere, nei titoli di testa e di coda delle trasmissioni televisive sulla RAI, i compensi di conduttore e giornalisti. "Sto cercando di fare inserire nei titoli di testa e di coda i compensi dei giornalisti e dei conduttori. Non è giusto che in Rai ci siano figli e figliastri, contratti milionari e contrattini", ha detto Brunetta. Aggiungendo poi: "I compensi devono essere attribuiti a prescindere dall'audience".
A parte che sarebbe una violazione della privacy che difficilmente l'Autorithy potrebbe far passare, appare interessante l'ultima frase. Se i compensi non vengono misurati all'audience, e quindi alle entrate pubblicitarie, a cosa li commisuriamo? Al grado di lealtà nei confronti di questo governo? A quanto sono squilibrati nel fare propaganda per Berlusconi? Sarebbe interessante saperlo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©