Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Brunetta: "In Italia è diminuita la povertà"


Brunetta: 'In Italia è diminuita la povertà'
09/06/2009, 13:06

Questa mattina, durante la Giornata nazionale dell'innovazione, tenutasi all'EUR a Roma, intervento che ha fatto scalpore del Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta. Infatti il Ministro ha detto che in Italia la povertà è diminuita. Brunetta ha detto: "Dalla crisi sono stati creati 300-400 mila disoccupati-cassa integrati che hanno una integrazione al reddito, con la cassa integrazione straordinaria e con l’80% per i disoccupati grazie a quanto fatto dal governo. Continuiamo ad avere 15 milioni di posti di lavoro dipendente, per i quali le dinamiche salariali progrediscono del 3-4% annuo e per i quali il potere d’acquisto è aumentato grazie anche alla diminuzione dell’inflazione: al netto dei cassintegrati e dei disoccupati, il potere d’acquisto è aumentato dell’1-2%. A questo dobbiamo aggiungere 16-17 milioni che vivono dinamiche simili. Quindi, ci sono 30 milioni di redditi da lavoro dipendente o pensionati che in questi dodici mesi hanno mantenuto o incrementato il potere d’acquisto. Il vero impatto della crisi è sulle dinamiche da lavoro autonomo che sta pagando di più con un fatturato diminuito tra il 30 e il 40%. La preoccupazione è sul lavoro autonomo, dunque, non su quello dipendente".
Beh, i casi sono due: o il Ministro Brunetta ha preso una brutta insolazione oppure si sta inaugurando una nuova campagna di illusioni da parte del governo. Ma non sarà con le illusioni a convincere la gente che hanno i soldi in tasca.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©