Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Brusciano: 4 minorenni arrestati per violenza sessuale


Brusciano: 4 minorenni arrestati per violenza sessuale
01/12/2011, 12:12

I Carabinieri della Stazione di Brusciano all’alba di oggi hanno dato esecuzione a quattro ordinanze restrittive emesse a carico di altrettanti minorenni tutti incensurati per violenza sessuale di gruppo aggravata e tentata violenza privata. I fatti, denunciati dalla vittima, una ragazza minorenne, sarebbero accaduti il 16 novembre nella stazione della Circumvesuviana di Castello di Cisterna. Accompagnata dai genitori alla Stazione Carabinieri, la ragazza ha denunciato che quella sera, dopo l’uscita di routine con amici era salita in sella al motorino del suo ragazzo che, contrariamente a ciò che era solito fare a quell’ora aveva deciso di non riaccompagnarla a casa ma di portarla alla stazione della circum di Castello di Cisterna. Erano circa le dieci di sera e la stazione ferroviaria a quell’ora è un luogo buio e scarsamente frequentato. Ad attenderla altri tre ragazzi e il gruppo, approfittando della corporatura esile e della sua giovane età, l’avevano costretta ad aver dei rapporti carnali a turno contrariamente alla sua volontà. Dopo i 4 l’avevano minacciata intimandole che il tutto si sarebbe dovuto ripetere il giorno dopo, vantandosi anche tra loro di aver filmato l’accaduto con i telefonini. Successivamente la vittima è stata accompagnata a casa ove ha raccontato tutto ai genitori e successivamente ai militari dell’Arma. Il giorno dopo, i 4, sempre di sera, si sono presentati all’esterno dell’abitazione della vittima chiedendo di parlare con la ragazza. Al rifiuto, hanno iniziato a colpire con i loro caschi la porta d’ingresso accompagnando i gesti con insulti e frasi ingiuriose. I Carabinieri di Brusciano hanno acquisito gli elementi utili a riferire l’accaduto alla Procura del Tribunale per i Minorenni di Napoli dopo aver effettuato un accurato sopralluogo presso la fermata della vesuviana teatro del reatoi. Il GIP ha ritenuto sussistenti i gravi indizi di colpevolezza e disposto la misura cautelare presso il CPA di Napoli su viale Colli Aminei, ove i giovani resteranno in attesa di essere interrogati.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©