Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

BUFALA E DIOSSINA? CAUTELA, MA LA CAMPANIA PUO' ESULTARE!


BUFALA E DIOSSINA? CAUTELA, MA LA CAMPANIA PUO' ESULTARE!
09/04/2008, 19:04

Tutti i prodotti derivati dal latte di bufala campana sono in regola con le norme sulla diossina. Lo rende noto il ministero della Salute. e' in dirittura d'arrivo la prima fase dei controlli sul latte di bufala campano, per verificare l'eventuale superamento degli indici di diossina. I caseifici sotto esame sono quelli delle province di Napoli, Avellino e Caserta.

Ora al via i controlli per le province di Benevento e Salerno. Analisi che completeranno le verifiche già effettuate nei mesi di febbraio e marzo.

Sono quattro, per il ministero, i risultati ottenuti: “L'isolamento degli allevamenti a rischio diossina con il loro sequestro cautelativo – chiariscono da Roma - l'identificazione degli allevamenti che risulteranno effettivamente contaminati dalla diossina, la garanzia che tutto il latte di bufala campano in circolazione è ormai in regola con le norme sulla diossina, la certezza che tutti prodotti derivati dal latte di bufala campano sono in regola con le norme sulla diossina”.

Man mano che arrivano i risultati delle analisi, "si sta già provvedendo a risalire agli allevamenti fornitori del latte facenti parte del lotto trovato positivo ai test della diossina". Tali allevamenti, in attesa delle analisi di conferma della positività, "continuano quindi a rimanere sotto sequestro, in via cautelare, al fine di impedire la commercializzazione del latte a rischio di contaminazione in Campania o in qualsiasi altra località". Al termine di queste ulteriori verifiche, gli allevamenti effettivamente contaminati dalla diossina "saranno sottoposti a bonifica e non potranno riprendere la commercializzazione del loro latte fino a bonifica avvenuta, con risultati negativi stabili sul latte prodotto".
 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©