Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La ricerca del Fatebenefratelli di Milano

Bullismo: è la causa del 15% di tentati suicidi under18


Bullismo: è la causa del 15% di tentati suicidi under18
22/10/2009, 21:10

MILANO – Il 15% degli under 18 che ha tentato il suicidio è stata vittima di atti di bullismo. E’ quanto emerge da una ricerca condotta dagli esperti dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano, Luca Bernardo, direttore del Dipartimento materno-infantile, e Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento di neuroscienze, entrambi alla guida della Commissione nazionale per la prevenzione del disagio del bullismo, istituita dal ministero dell’Istruzione, università e ricerca.
Il rischio di tentare il suicidio, però, non si profila soltanto per le vittime del bullismo: secondo Mencacci anche i bulli possono approdare a decisioni così drastiche, essendo essi stessi ragazzi molto fragili seppur aggressivi. A minare lo ‘sviluppo’ dei ‘cattivi ragazzi’, anche le cattive abitudini. Il loro atteggiamento, spiega Mencacci in conferenza stampa, “ha una spiegazione scientifica, che si collega a più fattori, compresa la mancanza di sonno”.
La ricerca evidenzia inoltre una profonda interazione fra l’ambiente e il cervello, soprattutto durante l’adolescenza. Lo specialista cita un recente studio, che “ha messo in correlazione la carenza di sonno e l’aumento di comportamenti a rischio e dei disturbi psichici in adolescenza. Pare che la riduzione delle ore di sonno agisca in sinergia con gli effetti fisiologici della pubertà, amplificando la tendenza dei ragazzi a ricercare comportamenti di ‘sensation seeking’, come abuso di alcolici e droge, sesso non protetto, esposizione al rischio”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©