Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’azienda, Colpa delle difficoltà finanziarie del Municipio

Bus senza gasolio: querelle Comune Gaffoil


.

Bus senza gasolio: querelle Comune Gaffoil
23/02/2013, 10:49

NAPOLI - Lo stop degli autobus dell'Anm a Napoli il 30 gennaio scorso per mancanza di gasolio "non è affatto imputabile" all'azienda fornitrice, "bensì esclusivamente alle difficoltà finanziarie in cui versa l'Anm, da tempo, e all'inadeguata gestione di esse da parte anche del suo socio unico, ovvero il Comune di Napoli". Così in una nota l'amministratore unico della Gaffoil, Tommaso Di Rosa, in risposta all'esposto annunciato ieri dal Comune pronto a rescindere il contratto con l'azienda. Una situazione insostenibile, una querelle senza fine su uno dei settori nevralgici della società: la mobilità. Intanto Palazzo S. Giacomo ha annunciato l’intenzione di denunciare alla magistratura il caso di i interruzione di pubblico servizio, oltre alla richiesta di risarcimento per danni d'immagine. Ma la Gaffoil non ci sta, anche perché le responsabilità sono bene altre, molto più politico gestionali di quanto possano apparire. In una nota inviata alla stampa l’azienda fornitrice del carburante al servizio di trasporto pubblico urbano ha sottolineato la sua piena estraneità ai fatti contestati. Addirittura pare che il comune abbia certificato che l’azienda ha eseguito tutti i contratti intercorsi con regolarità e buon esito, fornendo oltre 38 milioni di litri di carburante". Allora perché accanarsi per la spiacevole circostanza del 30 gennaio scorso? La Gaffoil vuol vederci chiaro e ha dato mandato ai suoi legali di seguire l’evolversi di una vicenda giudiziaria che appare controversa fin dalle prime battute.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©