Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ferito un dipendente postale

Busta esplosiva: minacce alla Lega


Busta esplosiva: minacce alla Lega
27/03/2010, 11:03

MILANO - Era indirizzata alla sede della Lega Nord, in via Bellerio, la busta esplosiva che stamane, alle ore 5,40, ha ferito un dipendente delle Poste di piazzale Lugano, centro di smistamento postale nella zona nord di Milano.
Pietro De Simone, 56 anni, aveva notato qualcosa di sospetto nella busta, ma non ha fatto in tempo  ad analizzarla prima che esplodesse. Ferito in maniera non grave in volto e alle mani dalla fiammata, l’operatore del centro di smistamento postale è stato trasferito  dal 118 al Policlinico con codice giallo. I colleghi riferiscono: “Ho sentito un boato,un rumore sordo e gente che accorreva verso Pietro. Poi ci hanno evacuati. So che lui si è ferito alle mani e si è bruciato i capelli. Era stordito.” “Era poco prima delle 6 e stavamo smistando la corrispondenza quando c’è stata l’esplosione. Poi è venuta l’ambulanza e hanno portato via Pietro.”
Nella busta, oltre che polvere pirica, c’era un foglio di rivendicazioni di contenuto politico, con attacchi alla Lega e accuse al ministro Dell’Interno Maroni, come conferma la Questura, che sta conducendo le indagini.
E’ stato, inoltre, confermato che la lettera esplosiva è stata siglata dal gruppo anarchico “Sorelle in armi”, lo stesso che il 15 dicembre scorso ha colpito l’Università Bocconi, appartenente alla FAI (Federazione Anarchica Informale).
Ora gli artificieri e la Digos stanno verificando che non ci siano ulteriori buste o pacchi pericolosi.
Calderoli interviene: “La Lega è una forza di popolo, una forza tranquilla e decisissima, e non sarà certo un pacco esplosivo a turbare la nostra serenità o la nostra determinazione ad attuare il cambiamento per via democratica. […] Esprimiamo affetto e solidarietà all’impiegato delle Poste che è rimasto ferito nello scoppio, […] ma nessuna provocazione e nessun attacco ci faranno recedere dalla nostra via , che è la via delle riforme e del cambiamento democratico”.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©