Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Digos indaga per verificare chi le abbia spedite

Buste con proiettili ai sindacati, con messaggi No Tav


Buste con proiettili ai sindacati, con messaggi No Tav
28/09/2013, 13:38

TORINO - Tre buste anonime, con dentro un proiettile ciascuna, calibro 7,65, sono state fermate al centro di smistamento postale a Torino, in via Reiss Romoli. Le tre lettere erano dirette ai segretari regionali dei sindacati edili: Pierluigi Guerrini (Feneal-Uil), Piero Donnola (Filca-Cisl) e Lucio Reggiori (Fillea-Cgil). 
Le lettere erano anonime e contenevano, oltre al proiettile, una lettera di minacce. “No Tav No valico. Alzare il tiro: pagherete caro pagherete tutto". Da notare che i tre destinatari pochi giorni fa avevano avuto un incontro in Regione, in cui avevano difeso la costruzione dle traforo da 52 Km. in Val di Susa, sostenendo che è una occasione che avrebbe dato lavoro a tante persone. 
Sull'episodio stanno indagando Digos e Carabinieri, nel tentativo di rintracciare i mittenti delle lettere.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©