Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La sentenza dopo un processo durato cinque anni

Cagliari: assoluzione per Soru, nessun favoritismo per la Saatchi


Cagliari: assoluzione per Soru, nessun favoritismo per la Saatchi
22/04/2011, 15:04

CAGLIARI - CI sono voluti cinque anni, ma alla fine l'innocenza di Renato Soru è stata riconosciuta dal Tribunale di Cagliari, che oggi l'ha assolto dal reato di turbativa d'asta per non aver commesso il fatto e dal reato di abuso d'ufficio perchè il fatto non sussiste. Secondo l'accusa, l'ex governatore della Sardegna aveva affidato alla società pubblicitaria Saatchi&Saatchi un appalto da 56 milioni per una pubblicità istituzionale della Regione Sardegna, interferendo sulla decisione dei membri della Commissione incaricata dell'assegnazione. Insieme a Soru sono stati assolti anche Fabrizio Caprara, amministratore delegato dell'agenzia pubblicitaria Saatchi & Saatchi, e i fratelli Marco e Sergio Benoni del consorzio Sardegna Media Factory, accusati di turbativa d'asta.
In aula, ad ascoltare la sentenza, c'erano anche amici e familiari di Soru, ma anche alcuni degli ex assessori della giunta formata dal proprietario di Tiscali quando guidava la Regione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©