Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Per rientrare dal debito di oltre 2 miliardi

Calabria: chiudono 11 ospedali


Calabria: chiudono 11 ospedali
20/11/2009, 14:11

La Regione Calabria ha preso una decisione drastica: chiudere 11 ospedali, per risparmiare denaro e ridurre il deficit di 2 miliardi e 166 milioni di euro del settore sanità. E le chiusure saranno in tempi molto rapidi: subito verranno chiusi gli ospedali di Palmi, Oppido Mamertina, Chiaravalle, San Marco Argentano e Mormanno (la loro chiusura è prevista per fine anno); in tempi brevi altri sei diventeranno case di cura, andando a carico della Provincia. Ma non saranno gli unici sacrifici, previsti nel piano steso dalla Giunta Loiero. Ci saranno anche tagli nel turnover, limitato al minimo indispensabile; inoltre i debiti fino al 2006 verranno caricati allo Stato, mentre alla Regione rimangono i 300 milioni di debiti dal 2006 in poi, che verranno coperti con un mutuo, aperto dallo Stato ma rimborsato dalla Regione.
A questo punto bisogna vedere che succederà: se verrà accolto o verrà respinto dal Ministro del Welfare Maurizio Sacconi, che già ha respinto poche settimane fa un altro piano di rientro. In caso di un nuovo responso negativo, probabilmente la sanità calabrese verrà commissariata.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©