Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CALCESTRUZZI: A GIUDIZIO 3 EX DIRIGENTI


CALCESTRUZZI: A GIUDIZIO 3 EX DIRIGENTI
21/01/2009, 08:01

Rinviati a giudizio tre ex dirigenti della 'Calcestruzzi Spa'. Vanno sotto processo l'ex amministratore delegato Mario Colombini, il direttore di zona per la Sicilia e la Campania Fausto Volante e l'ex capo area, il riesino Giovanni Giuseppe Laurino, già licenziato dalla società. Lo ha deciso il Gup di Caltanissetta, Stefania Di Rienzo. Secondo l'accusa, i tre avrebbero accantonato fondi neri, destinati alla mafia. Colombini e Laurino, ai quali erano stati contestati i reati di frode in pubbliche forniture e intestazione fittizia di beni con l'aggravante di avere agevolato la mafia, vanno a giudizio per la frode e per avere "avvantaggiato" Cosa nostra. Volante, prosciolto dall'ipotesi di associazione mafiosa, sarà anch'egli chiamato a rispondere di frode in pubbliche forniture e, in più, di attentato alla sicurezza dei trasporti. Imputazione, questa, legata alla fornitura di cemento "impoverito" - secondo il giudice - per la realizzazione dello svincolo autostradale di Castelbuono lungo la Palermo-Messina. Così ha disposto, su richiesta del sostituto della Dda Nicolò Marino, dopo una camera di consiglio fiume, il giudice per le udienze preliminari che ha fissato l'apertura del procedimento a carico dei tre per il 7 aprile prossimo dinanzi il Tribunale di Caltanissetta. Nei loro confronti si sono costituiti parte civile il comune di Gela, l'Anas e l'impresa Ricciarello costruzioni srl, mentre il Gup ha riconosciuto come parti offese anche il ministero della Giustizia e la prefettura di Caltanissetta.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©