Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Calciatore della Vibonese arrestato per rapina a pompe di benzina

Rapinate tre pompe di servizio nella stessa giornata

Calciatore della Vibonese arrestato per rapina a pompe di benzina
11/01/2012, 16:01

Il calciatore brasiliano Alfredo Maicon Oliva di 21 anni, giocatore della Vibonese, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Scalea con l'accusa di aver commesso tre rapine ai danni di tre distributori di carburante. Le tre rapine sono avvenute tutte di lunedi, ed il ragazzo è stato riconosciuto, nonostante avesse il passamontagna, dalla telecamere a circuito chiuso dell'ultimo distributore rapinato. In seguito a una perquisizione domiciliare i militari hanno trovato il denaro rapinato (circa 2.000 euro) e i vestiti utilizzati durante le rapine. Il giocatore è stato rintracciato questa mattina a Vibo Valentia. Il presidente del club ha rilasciato un'intervista a Sky sport: "In merito alla vicenda giudiziaria che riguarda il calciatore Maicon Alfredo Oliva, la U.S. Vibonese esprime il proprio stupore, la propria incredulità ed il proprio rammarico per un fatto che ha turbato tutto l'ambiente. La società rossoblù resta in attesa di sviluppi in relazione a quanto accaduto e nutre piena fiducia nell'operato delle forze dell'ordine e della magistratura. La notizia ha decisamente spiazzato la società, che in Oliva ha sempre visto un calciatore esemplare e corretto dal punto di vista professionale".

 

Il giovane calciatore, classe '91, si era ben distinto la passata stagione nel campionato di Eccellenza con lo Scalea, società dalla quale era stato prelevato dalla Vibonese la scorsa estate. Nell'attuale campionato di Seconda Divisione di Lega Pro, Maicon Oliva ha collezionato 4 presenze per un totale di 252 minuti.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©