Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Formalizzata una denuncia in Tribunale

Calcio giovanile: ragazzino picchiato perchè "non passi la palla a nostro figlio"


Immagine di archivio
Immagine di archivio
28/10/2013, 15:30

NARDO' (LECCE) - Incredibile episodio accaduto il 12 agosto scorso a Nardò, in provincia di Lecce. Era in corso una partita di un torneo di calcio in cui si affrontavano ragazzi dai 6 ai 14 anni. Al termine di una partita della categoria esordienti (da 10 a 12 anni), un ragazzo della squadra che aveva perso è stato aggredito dai genitori di un suo compagno di squadra (lei 50 anni di Nardò, lui 63enne di Milano). Lei l'ha strattonato, lui l'ha schiaffeggiato. 
La sua colpa? Non aveva passato la palla al figlio della coppia, facendolo quindi - a detta dei genitori - giocare male e causando la sconfitta della squadra. In quel caso dovette intervenire la Polizia, che portò tutti in Commissariato. Nei giorni scorsi (la legge concede 90 giorni di tempo per farlo) è stata formalizzata la denuncia-querela per lesioni lievi, visto che il bambino è stato refertato all'ospedale subito dopo i fatti e giudicato gfuaribile in 2 giorni.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©