Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Per l'ex direttore generale della Juve c’è anche il Daspo

Calciopoli, Moggi condannato a 5 anni


Calciopoli, Moggi condannato a 5 anni
08/11/2011, 21:11

NAPOLI -  Il tribunale di Napoli ha condannato a 5 anni e 4 mesi l'ex direttore generale della Juventus, Luciano Moggi, nel processo sulla cosiddetta "Calciopoli".

I giudici hanno riconosciuto l'associazione a delinquere per Moggi, considerato dai pm il capo della cupola che mirava a controllare le designazioni arbitrali per condizionare l'andamento del campionato. I fatti si riferiscono al campionato 2004-2005.

Il giudice, Teresa Casoria ha letto in aula la sentenza: 16 le condanne, 8 le assoluzioni. La decisione più pesante è quella per Moggi, condannato anche al Daspo e all'interdizione per i pubblici uffici per promozione della associazione a delinquere. A 3 anni e 8 mesi è stato condannato l'ex designatore arbitrale Paolo Bergamo; a 2 anni 2 mesi l'ex vicepresidente della Figc Innocenzo Mazzini; a 1 anni e 11 mesi gli ex arbitri Pierluigi Pairetto e Massimo De Santis; a 1 anno e 8 mesi Salvatore Racalbuto; a 1 anno e 6 mesi Pasquale Foti; a 1 anno e 5 mesi Paolo Bertini e Antonio Dattilo. Condannati a 1 anno e 3 mesi per frode sportiva, inoltre, Andrea e Diego Della Valle e Claudio Lotito. Condannato a 1 anno e 3 mesi anche il dirigente della Fiorentina Sandro Mencucci; a 1 anno invece l'ex dirigente del settore arbitri del Milan Leonardo Meani, Claudio Puglisi e Stefano Titomanlio. Queste le assoluzioni: Pasquale Rodomonti, Maria Grazia Fazi, Mariano Fabiani, Gennaro Mazzei, Ignazio Scardina, Marcello Ambrosino, Enrico Ceniccola e Silvio Gemignani.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©