Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Presunta combine Genoa-Samp verso archiviazione

Calcioscommesse, si alleggerisce la posizione di Criscito


Calcioscommesse, si alleggerisce la posizione di Criscito
11/09/2012, 19:14

ROMA – Si alleggerisce la posizione di  Domenico Criscito, difensore centrale dello Zenit San Pietroburgo ed ex Genoa, nell’inchiesta sul calcio-scommesse.

La procura di Genova ha ricevuto la richiesta di archiviazione del pm, Biagio Mazzeo, sul caso della presunta combine che riguarda il derby Genoa-Sampdoria del’8 maggio 2011. Oltre a Criscito a tirare un sospiro di sollievo ci sono Rodrigo Palacio, Marco Dainelli e Omar Milanetto.

Sul difensore dello Zenit San Pietroburgo l’attenzione si focalizzò dopo la perquisizione nella sua stanza, durante il ritiro degli azzurri a Coverciano di questa estate.

“In quei giorni mi è stata molto vicina la mia famiglia – ha commentato Criscito - che mi ha aiutato a superare quel momento – ora sono contento e non stupito per la notizia dell'archiviazione. E' stata fatta giustizia, sapevo che sarebbe finita così. Adesso c'è l'inchiesta di Cremona, spero si concluda presto anche quella”.

Criscito non nasconde di non essere stato sereno il giorno del blitz della polizia a Coverciano, ma conferma la tranquillità successiva: “Sapevo che con il passare dei giorni sarebbe cambiato tutto – dice -  perché quando si va in campo si pensa alle partite. Tutta questa storia è stata una esperienza, mi ha segnato ed un giorno dovrò raccontare al mio bambino”.

Il giocatore, inoltre, commenta anche la scelta della Federazione di escluderlo dall’Europeo: “Se ha deciso di escludermi perché hanno visto che non ero tranquillo e non perché mi riteneva colpevole ne sono contento. Io spero di tornare in Nazionale, perché per me la maglia azzurra è il massimo come per ogni giocatore”, conclude Criscito.

 

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©