Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Perquisizioni a casa dell'attaccante dell’Ascoli Soncin

Calcioscommesse, Signori accusato di riciclaggio

Il bomber della nazionale e Sartor denunciati a piede libero

Calcioscommesse, Signori accusato di riciclaggio
28/05/2012, 09:05

Non si ferma l’ondata di arresti denunce e perquisizioni messe in atto nella mattinata di oggi: l'abitazione dell'attaccante dell'Ascoli Andrea Soncin è stata perquisita dalla polizia nell'ambito dell'inchiesta della procura di Cremona sul calcioscommesse. A quanto si è appreso, Soncin è indagato a piede libero per associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva, in relazione a presunti illeciti commessi nello scorso campionato, quando militava nel Grosseto. Estranea alla vicenda La società Ascoli calcio.

Intanto all'ex bomber della Nazionale Beppe Signori già indagato nella precedente inchiesta, la Procura di Cremona contesta anche il reato di riciclaggio, in concorso con l'ex calciatore Luigi Sartor, un suo amico, Luca Burini, e il suo commercialista Daniele Ragone. Questi ultimi due sono stati posti agli arresti domiciliari. L'accusa riguarda della movimentazione di denaro, attraverso una società panamense, proveniente dalle scommesse. Signori e Sartor rimangono a piede libero in quanto erano già stati arrestati nella prima tranche dell'inchiesta.

Commenta Stampa
di Fabio Iacolare
Riproduzione riservata ©