Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’accusa è di omicidio colposo

Calcutta: rogo in ospedale: sei arresti


Calcutta: rogo in ospedale: sei arresti
09/12/2011, 17:12

CALCUTTA – Si contano ancora i danni a Calcutta, ma soprattutto si piangono le vittime dell’incendio divampato questa mattina in un ospedale (70 tra pazienti e dipendenti). I pompieri hanno lavorato per ben cinque ore prima di poter domare le fiamme, propagate da uno scantinato dove erano immagazzinati materiali infiammabili e bombole d'ossigeno.

Tanta la solidarietà degli abitanti del quartiere in cui si trova l’ospedale, che prima dell'arrivo dei pompieri si sono prodigati tentando di salvare il maggior numero di persone possibile.

Le forze dell’ordine si sono messe subito a lavoro per capire come sia potuta accadere la tragedia: a causare l’incidente, a sentire gli inquirenti, sarebbe stata una negligenza. Intanto la polizia indiana ha arrestato sei funzionari dell'ospedale con l'accusa di omicidio colposo: per le autorità questi ultimi avrebbero lascito il nosocomio abbandonando molti pazienti, poi morti per soffocamento per inalazione di fumo. Gli accusati, tutti uomini, si sono consegnati spontaneamente alla stazione di polizia.

Sulla tragedia è intervenuto anche il capo del governo regionale, Mamata Banerjee,  chiedendo  una dura condanna per i responsabili.

L'ospedale era già stsato teatro di un altro incendio di enormi dimensioni nel 2008.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©