Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Attesi centinaia di volontari

Camerota, domani inaugurazione del Nucleo di Protezione Civile Comunale


Camerota, domani inaugurazione del Nucleo di Protezione Civile Comunale
07/05/2010, 13:05


CAMEROTA (Sa) - Sarà inaugurato domani alle 18, a Marina di Camerota, il primo nucleo di protezione civile comunale. Al taglio del nastro saranno presenti il sindaco di Camerota Domenico Bortone, il consigliere comunale delegato alla Protezione Civile Nicodemo Saggiomo, il capo della sala operativa della Protezione Civile regionale Vincenzo Cincini e il dirigente dell’ufficio emergenze della Protezione Civile nazionale Domenico Fiorito (delegato per l’occasione direttamente dal capo del dipartimento Guido Bertolaso). Oltre a loro interverrà Giuseppe Galliani, sindaco di Cittiglio (comune gemellato con Camerota), il presidente dell’Associazione Cilento Emergenza Vincenzo Rubano, Fabio Fraiese della Direzione Nazionale ANPAS e numerosi rappresentati delle forze dell’ordine, dell’associazionismo e della società civile. La sede della Protezione civile, affidata per la gestione ai volontari dell’Anpas di Camerota, è stata collocata sul porto della frazione Marina, nei pressi della sede della Croce Rossa, in modo da costituire una sorta di centro unificato delle risorse e dei mezzi operativi per le finalità peculiari del sistema locale di Protezione Civile. “E’ un giorno importante per il nostro Comune – ha dichiarato il consigliere Nicodemo Saggiomo – l’apertura di questa nuova sede rappresenta un considerevole passo in avanti nel settore del volontariato e della protezione civile. Il neo-gruppo comunale in tal modo potrà garantire un più efficace presidio sul territorio locale”. Soddisfatto il primo cittadino Domenico Bortone: “Un altro obiettivo è stato raggiunto da questa amministrazione – ha spiegato il sindaco – Quando mi sono insediato lo scorso anno, la Protezione Civile comunale non esisteva nemmeno. Ora, grazie al lavoro di tanti volontari siamo pronti ad affrontare qualsiasi tipo di emergenza”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©