Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il sindaco coraggio aveva denunciato abusi in pubblico

Camerota: Pd e cittadini con il sindaco minacciato

Landolfi, Bortone non sarà lasciato solo

Camerota: Pd e cittadini con il sindaco minacciato
10/12/2011, 17:12

CAMEROTA (Sa) - Il segretario provinciale del Partito Democratico Nicola Landolfi e il segretario del Circolo Pd di Camerota Vincenzo Rubano hanno espresso solidarietà al sindaco Domenico Bortone e condannato con fermezza il gesto di chi ha inteso minacciare il primo cittadino di Camerota. Minacce giunte telefonicamente a Bortone dopo che lo stesso ha denunciato pubblicamente l'indebita riscossione di circa un milione di euro da parte di una decina di impiegati comunali. “Esprimo, a nome del Partito Democratico della Provincia di Salerno - dichiara Landolfi - solidarietà e vicinanza al sindaco di Camerota per le minacce subite. E’ evidente che il lavoro, coraggioso, attento e rigoroso, svolto sul territorio da una persona per bene come il sindaco Bortone da fastidio a qualcuno. Come partito continueremo a sostenere, con fermezza ed orgoglio, il suo indispensabile lavoro”. Sulla stessa linea le parole del segretario del Pd di Camerota Vincenzo Rubano: “Il nostro sindaco amministra in nome del rispetto della legalità, senza paura di scontrarsi con interessi e poteri consolidati. Ciò – spiega Rubano - lo sta esponendo, sempre più spesso, a minacce e calunnie. Atti che non devono essere assolutamente sottovalutati. Il dialogo e il confronto devono sempre prevalere sulla violenza. Minacciare un sindaco – conclude Rubano - vuol dire aggredire e umiliare un’intera comunità. Chi rappresenta le istituzioni non può, e non deve, essere lasciato solo. Il Partito Democratico è con Domenico Bortone. Ora minacciateci tutti”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©