Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tragedia estiva

Camerota, ritrovato il cadavere del turista disperso


Camerota, ritrovato il cadavere del turista disperso
25/06/2010, 10:06


CAMEROTA (Sa). E’ stato ritrovato ieri mattina il corpo senza vita di Carlino Gallizioli, il 61enne di Lovere, in provincia di Bergamo, scomparso da due giorni nel mare di Marina di Camerota, dove stava trascorrendo un periodo di vacanza con la moglie. A ritrovare il cadavere, casualmente, è stato l’equipaggio del "San Francesco di Paola", una paranza di pescatori diretta verso il largo che ha immediatamente avvisato la protezione civile comunale. Il cadavere giaceva a circa trecento metri dall’imboccatura del porto. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, Gallizioli, un sub esperto in vacanza da alcuni giorni nel Cilento insieme alla moglie, sarebbe stato travolto da un’onda mentre prendeva il sole a Cala della Fortuna, battendo violentemente il capo contro gli scogli e perdendo i sensi. Il corpo sarebbe quindi stato sospinto al largo a causa delle pessime condizioni del mare. A recuperare il cadavere, ieri mattina alle 7, sono stati i carabinieri della locale stazione (agli ordini del luogotenente Massimo Di Franco), in collaborazione  la Guardia Costiera (diretti dal maresciallo Antonio De Santis), la Protezione Civile comunale e i volontari della "Cilento Emergenza".  Il corpo esanime è stato imbracato e trasferito in porto a bordo di un gommone della Protezione Civile. Il cadavere, che presentava diverse escoriazioni e una ferita piuttosto consistente alla testa, è stato trasportato nella sala mortuaria dell’ospedale "San Luca" di Vallo della Lucania a disposizione del sostituto procuratore Alfredo Greco che coordina le indagini. Nel pomeriggio la salma, dopo l’esame cadaverico esterno effettuato dal medico legale Adamo Maiese, è stata restituita ai familiari per i funerali che si terranno a Lovere.  Intanto ieri pomeriggio, la famiglia Gallizioli, in un comunicato stampa, ha ringraziato tutte le forze dell’ordine e i volontari che hanno preso parte alle ricerche in questi giorni, consentendo il recupero del cadavere. Il sessantenne era molto conosciuto nel bergamasco dove ricopriva l’incarico di vice presidente dell’Avas, una importante associazione velica che ha sede nel porto di Cornasola. Gallizioli lo scorso anno si era anche candidato come consigliere comunale a Lovere.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.