Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il sindaco chiede rinforzi

Camerota: tanti turisti, poche forze dell'ordine


Camerota: tanti turisti, poche forze dell'ordine
02/08/2009, 11:08


Movida violenta a Marina di Camerota, il sindaco chiama a rapporto le forze dell’ordine. Le lamentele dei genitori, gli schiamazzi notturni a pochi passi dal porto, ma anche le continue risse davanti ad alcuni locali notturni, hanno spinto il sindaco di Camerota Domenico Bortone a convocare d’urgenza nel suo ufficio tutti i responsabili delle forze di polizia locali. Un incontro per chiedere una presenza maggiore sul territorio di forze dell’ordine, per una vigilanza attenta soprattutto la notte nei punti di ritrovo dei giovani. Un sos al quale hanno risposto in maniera tempestiva i carabinieri e la Capitaneria di Porto, ma anche i finanzieri e i vigili urbani. Il briefing con il sindaco e gli assessori è bastato ad attuare una vera e propria task force che ininterrottamente, 24 ore al giorno, controllerá le piazze della movida. Un lavoro eccezionale che verrá svolto dalle varie forze dell’ordine nonostante una carenza, piuttosto consistente, di personale. Perlustrazioni in auto ma anche pattuglie a piedi, in divisa e in abiti simulati, saranno istituite nei punti più caldi. Controlli specifici verranno effettuati inoltre in alcune strutture situate nei pressi del porto che, nelle ore notturne, si trasformano senza alcuna autorizzazione in vere e proprie discoteche. «Giá dal mese di giugno avevamo chiesto rinforzi - spiega il sindaco Bortone - ma non sono mai arrivati. In questi ultimi giorni il nostro comune è stato preso d’assalto da un’ondata di turisti che provengono dalla costiera napoletana. Sono tutti ben accetti - chiarisce subito Bortone - ma di fronte ad afflussi così notevoli c’è bisogno di maggiori controlli sul territorio e quindi di più forze dell’ordine. Come se non bastasse quest’anno a Camerota per motivi economici è stato abolito anche il posto di polizia stagionale». Ciò che preoccupa i sindaci del basso Cilento, compreso il primo cittadino di Centola Palinuro Romano Speranza, sono soprattutto i numeri. A fronte di una popolazione turistica di circa 200 mila presenze, tra i comuni di Camerota e Centola, sono operativi solo 19 carabinieri.

Commenta Stampa
di Vincenzo Rubano
Riproduzione riservata ©