Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Sono io il colpevole, ma non ricordo il motivo"

Camionista ucciso nel ferrarese


Camionista ucciso nel ferrarese
10/04/2012, 18:04

FERRARA - Confessa di essere stato l’autore del delitto, ma non riesce a spiegare cosa lo abbia portato ad impugnare un coltello e a colpire l’amico per cinque o sei volte al collo. I ricordi sono vaghi, l’unica spiegazione che riesce a fornire è quella di aver ingerito probabilmente troppo alcol a cena.
Così confessa Federico Fantoni, artigiano 39enne di Sant’Agostino di Ferrara, autore dell’omicidio, avvenuto sabato notte, di Marco Paltrinieri, camionista di Cento. Il cadavere, come ha rilevato il medico legale, presentava sei ferite da arma da taglio in vari punti del corpo, una delle quali all'altezza della giugulare. I carabinieri non hanno ancora ritrovato l'arma del delitto. Il corpo è stato ritrovato a 300 metri dall’abitazione della vittima, luogo in cui Marco Paltrinieri, insieme con il suo omicida ed altri amici, si era incontrato per cena. Oltre all'alcol, gli amici hanno fatto uso di cocaina, anche se non è ancora stato chiarito dagli inquirenti chi ne abbia fatto realmente uso e chi l'abbia portata.

Commenta Stampa
di Marina Ciaravolo
Riproduzione riservata ©