Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CAMORRA: – OPERAZIONE “SPARTACUS END” - scoperti dalla DIA di Napoli gli autori di 7 omicidi di camorra


CAMORRA: – OPERAZIONE “SPARTACUS END”  - scoperti dalla DIA di Napoli gli autori di 7 omicidi di camorra
02/07/2009, 07:07

E’ in corso, dalle prime ore di questa mattina, un’operazione di polizia condotta da personale della DIA di Napoli collaborata dal NIC della Polizia Penitenziaria, in l’esecuzione di provvedimenti emessi dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale DDA, contro appartenenti al clan dei Casalesi resisi responsabili di numerosi omicidi commessi dall’organizzazione camorristica casertana per ottenere il controllo egemonico del territorio negli ultimi anni.

Nell’ambito dell’Operazione “SPARTACUS END” eseguita dal Centro Operativo DIA di Napoli contro il clan dei casalesi, con l’apporto del NIC della Polizia Penitenziaria, è stata data esecuzione ai provvedimenti cautelari emessi dal GIP di Napoli su richiesta della locale DDA.
I provvedimenti cautelari, emessi a seguito di complessa attività d’indagine supportate anche da convergenti dichiarazioni fornite da importanti collaboratori di giustizia, hanno fatto luce su 7 omicidi commessi da appartenenti al clan dei casalesi in un periodo che va dal 1988 al 1991, anni di grande contrapposizione tra le famiglie per il controllo del territorio; questi omicidi, infatti, si collocano, temporalmente, nel periodo immediatamente successivo all’eliminazione del capo storico del clan, BARDELLINO Antonio, e rappresentano soltanto alcuni dei numerosi episodi che hanno insanguinato le strade del casertano.

Con gli arresti di oggi la D.I.A. ha inflitto un ulteriore duro colpo al clan dei casalesi individuando, anche grazie alle dichiarazioni rese dai collaboratori di giustizia, gli autori e le modalità di alcuni efferati fatti di sangue perpetrati tra la fine degli anni ’80 e gli anni ’90: omicidi posti in essere nell’interesse e per favorire l’egemonia nel territorio dell’organizzazione camorristica c.d. “dei Casalesi” capeggiata da SCHIAVONE Francesco alias Sandokan e BIDOGNETTI Francesco alias Cicciotto ‘e mezzanott
I delitti scoperti, sia riguardo al movente che agli autori, riguardano la commissione di 7 omicidi commessi dal clan dei casalesi tra il 1988 ed il 1991 per favorire la leadership della diarchia SCHIAVONE-BIDOGNETTI. risultata vincente a seguito della cruenta lotta scaturita per la successione a BARDELLINO Antonio.
Tra gli omicidi, quello eccellente in danno di DE FALCO Vincenzo, alias “’o fuggiasco” ed il quadruplice omicidio in danno di appartenenti alla Nuova Camorra Organizzata di CUTOLO Raffaele.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©