Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Erano affiliate al clan Schiavone

Camorra, 8 persone arrestate per detenzione di armi


Carbinieri e Direzione antimafia hanno arrestato 8 persone
Carbinieri e Direzione antimafia hanno arrestato 8 persone
14/11/2013, 10:43

NAPOLI - E' andata a buon fine l'indagine coordinata dai magistrati della Procura della Repubblica di Napoli in merito alla detenzione illegali di armi. La Direzione Distrettuale Antimafia e i Carabinieri della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere hanno infatti dato esecuzione a ordinanze cautelari (due di custodia in carcere e cinque di arresti domiciliari) nei confronti di otto persone per i reati d'illegale detenzione, porto e cessioni di armi, con la contestazione dell'aggravante mafiosa (sodalizio dei Casalesi - fazione Schiavone). L'indagine, che è stata condotta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Santa Maria Capua Vetere, è nata in seguito ad una precedente attività investigativa che portò, nel mese di luglio del 2010, all'arresto di un gestore di un'armeria in Santa Maria Capua Vetere per il reato di detenzione di armi da guerra. Grazie alle collaborazioni dei pentiti e alle attività investigative di riscontro s'è arrivato a scoprire il nesso tra la detenzione illegale e la camorra. Nel corso dei mesi emergeva, in particolare, il ruolo rivestito da uno di essi non solo di vero e proprio armiere del sodalizio, ma anche d'intermediario per l'acquisto di armi comuni e da guerra quali, fucili d'assalto kalashnikov, pistole mitragliatrici UZI e Skorpion CZ, pistole cal. 9X21 e di armi di vario tipo con i numeri di matricola abrasi. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©