Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Camorra: agguato a Casoria, al vaglio faida interna al clan Moccia


Camorra: agguato a Casoria, al vaglio faida interna al clan Moccia
12/02/2009, 17:02

Almeno in quattro - un vero e proprio commando - ieri hanno ucciso, sulla Circumvallazione esterna di Casoria, nel Napoletano, Rocco Perfetto e Salvatore Del Prete: un agguato che potrebbe essere stato determinato da una faida interna al clan Moccia. E' una delle ipotesi investigative al vaglio dei carabinieri di Casoria, diretti dal capitano Paolo Cambieri, che comunque stanno analizzando anche altre ipotesi, come quella relativa ad una eventuale volonta' di espansione di un altro clan, nel territorio di Casoria, 'quartier generale' dei Moccia. Perquisizioni sono in corso, anche da parte della polizia che oggi hanno arrestato il pregiudicato Pietro Russo, per detenzione abusiva di arma clandestina nonche' denunciato in stato di liberta' per detenzione di munizionamento, nonche' per ricettazione. L'arma e' stata sottoposta ad accertamenti tecnici-balistici da parte della Polizia Scientifica, al fine di verificare se e' stata utilizzata nei recenti episodi di sangue. E' all'interno dell'abitazione di Russo, a Frattamaggiore, che la polizia ha trovato, in un piccolo vano ricavato nel sottoscala che conduce all'abitazione principale, chiuso con una porta di legno, occultata tra le masserizie domestiche, una pistola calibro 22, con matricola punzonata completa di caricatore con un colpo in canna. Gli agenti hanno anche sequestrato 32 cartucce calibro 38special e 3 cartucce calibro 38 short.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©