Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Camorra, armi e droga nei cunicoli, tre arresti al ‘Parco Verde’


Camorra, armi e droga nei cunicoli, tre arresti al ‘Parco Verde’
20/02/2009, 18:02

Costruivano cunicoli sotto le fondamenta di palazzi usandoli come nascondigli di armi e droga. La scoperta E’ stata fatta dai carabinieri a Caivano, nel Napoletano. Nell'operazione sono stati arrestati tre spacciatori, ritenuti legati alla malavita organizzata della zona. Il blitz dei militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Napoli E’ avvenuto all'interno del rione popolare, denominato "Parco Verde", ad alta densità  criminale, dove sono stati sorpresi: Giovanni Fucito, di 32 anni, Mario Salvati, 33 anni, e Salvatore Improta, diciottenne; rispondono, in concorso, del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I controlli hanno consentito di recuperare e sottoporre a sequestro 57 dosi di eroina, 76 di cocaina, per un peso complessivo di grammi 40; 8 flaconi di metadone; 355 euro, somma ritenuta provento dell'attività  illecita. Successivamente, durante perquisizioni sotterranee i carabinieri individuavano gallerie, appositamente ricavate, sotto gli edifici del "Parco Verde" sequestrando armi e munizioni: un fucile a pompa, calibro 12, con marca e matricola abrasa; un fucile, calibro 8, marca e matricola abrasa; 48 cartucce, calibro 12; 10 cartucce, calibro 8; 29 proiettili, calibro 38 special; 6 proiettili, calibro 9x19 parabellum ed un proiettile, calibro 7,65; inoltre, 2 bilancini ed una pressa per confezionare sostanze stupefacenti, in ottimo stato di uso e conservazione. Gli arrestati sono stati condotti nel carcere di Poggioreale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©