Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Camorra, arrestati 4 "esattori" del clan dei Casalesi


Camorra, arrestati 4 'esattori' del clan dei Casalesi
02/02/2009, 08:02

Nuovo duro colpo delle forze dell'ordine al clan dei 'Casalesi', e in particolare al nucleo che riconduce a Giuseppe Setola: dopo l'arresto dei presunti componenti del gruppo di fuoco, ieri sera la polizia ha fermato arrestato gli "esattori" dell'organizzazione criminale. Quattro i provvedimenti di fermo emessi dalla Procura distrettuale di Napoli ed attuati dalla Squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore Rodolfo Ruperti, coadiuvata dal Servizio centrale operativo e dagli equipaggi dei Reparti prevenzione crimine della polizia di Stato. I provvedimenti restrittivi riguardano Esterino Antonucci, 38 anni, soprannominato "biscotto", pregiudicato; Alessandro Gravante, 58 anni, soprannominato "zi Lisandro u' giudice", pregiudicato, sorvegliato speciale; Aldo Russo, 46enne, detto "u' marocchino", sorvegliato speciale; Massimo Vitolo, 50 anni, sorvegliato speciale. Tutti e quattro gli arrestati sono gravemente indiziati di associazione a delinquere di stampo mafioso, per la loro appartenenza alla organizzazione dei "Casalesi", fazione Bidognetti e più direttamente, appunto, al gruppo facente capo a Setola, oltre che di estorsione continuata ed aggravata dal ricorso al metodo mafioso. Le indagini della Squadra mobile hanno permesso di individuare gli appartenenti al clan Setola che negli ultimi mesi avevano assunto, sotto il suo comando, la conduzione delle attività estorsive sul litorale domitio, "vessando sistematicamente - dice un comunicato stampa - numerosissimi commercianti ed imprenditori, anche attraverso la pretesa e la riscossione di modeste somme di denaro, al fine di conseguire non solo un illecito guadagno ma, soprattutto, per ribadire ed affermare il predominio del gruppo bidognettiano in un'area storicamente soggetta al suo controllo".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©