Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CAMORRA: ARRESTATO A NAPOLI, E' ANCHE MANAGER E IMPRESARIO TEATRALE


CAMORRA: ARRESTATO A NAPOLI, E' ANCHE MANAGER E IMPRESARIO TEATRALE
17/10/2008, 15:10

E' finito in carcere per tentato omicidio, ma Tommaso Prestieri, individuato dalla Dda di Napoli come attuale reggente dell'omonimo clan, lavora anche come impresario teatrale, manager di vari cantanti e discografico. E' marito di una cantante neomelodica, ha dipinto quadri e scritto libri di poesie. Nel 1994, fu arrestato con l'accusa di minacce nei confronti di un manager della Nazionale cantanti: Prestieri quattro anni prima aveva infatti dovuto rimborsare 60 milioni di lire in seguito all'improvviso forfait della squadra, attesa per un incontro di calcio nel comune di Casavatore, alle porte di Napoli, ed in seguito a questo episodio aveva rivolto minacce al manager dei cantanti.   Il tentato omicidio dell'impresario musicale Enrico Assante - mascherato dalla vittima, che denunciò il proprio ferimento come un tentativo di rapina - è stato svelato anche grazie alla collaborazione del fratello del boss, Maurizio Prestieri, e di due suoi nipoti, Antonio Prestieri e Antonio Pica, che hanno offerto un determinante contributo alle indagini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©