Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Le misure dopo indagini su omicidi ed estorsioni

Camorra, blitz dei carabinieri: 34 arresti nel Napoletano

Ordinanze contro i clan dell’hinterland

.

Camorra, blitz dei carabinieri: 34 arresti nel Napoletano
20/12/2010, 17:12

NAPOLI - Questa notte i Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco (Na) hanno arrestato 34 persone raggiunte da ordinanze di custodia cautelare in carcere e ritenute affiliate ai clan camorristici "Sarno", "Fusco - Ponticelli" e "De Luca Bossa" operanti a Napoli, Cercola, Pollena Trocchia e San Sebastiano al Vesuvio. Tutte sono responsabili, a vario titolo, di omicidi consumati e tentati, detenzione e porto illegali di armi, soppressione di cadavere, estorsioni ed altro. Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, riguardano 2 filoni investigativi: uno riferito a 6 omicidi e 2 tentati omicidi nell'ambito di una faida per il controllo criminale del territorio e l'altro all'imposizione del pizzo, con numerosi episodi estorsivi ai danni di imprenditori e commercianti. Oltre agli arresti sono stati sottoposti a sequestro preventivo una ditta di autotrasporti, un'area adibita ad allevamento di cani ed 8 autovetture fittiziamente intestati a prestanome e riconducibili al clan "Sarno".
Le indagini riguardano il periodo che va da settembre 2009 all'ottobre scorso e sono divise in due filoni, quello che riguarda sei omicidi e due tentati omicidi nell'ambito della lotta per il controllo delle attivita' criminali tra i Sarno e i Fusco-Ponticelli, e quello relativo al 'pizzo' a Cercola nell'ambito del quale alcuni imprenditori hanno denunciato. Sequestro preventivo anche per una ditta di trasporti di Napoli, un'area per l'allevamento cani e otto auto intestate a prestanome del clan Sarno. Le accuse vanno a vario titolo dall'omicidio tentato o consumato, alla soppressione di cadavere, all'estorsione, alla detenzione illegale di armi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©