Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Aggrediti i giornalisti durante l’operazione

Camorra: Clan Casella-Circone, 18 arresti

Odio razziale: appiccarono fuoco a campo rom nel 2010

.

Camorra: Clan Casella-Circone, 18 arresti
10/07/2012, 10:07

NAPOLI - Brillante l’operazione congiunta di Carabinieri e Polizia di Stato che nell’area orientale della città ha fatto scattare le manette ai polsi di 18 persone, affiliate a vario titolo al clan Casella-Circone. Sono ritenute responsabili di associazione di tipo mafioso, tentato omicidio, estorsione e danneggiamento seguito da incendio, reati aggravati dal metodo mafioso e dall’odio razziale alla base dei fatti che condussero al rogo del campo rom nel 2010. Nel corso delle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli i carabinieri della Compagnia di Poggioreale e gli agenti della squadra Mobile hanno documentato gli affari illeciti del clan, soprattutto estorsioni a imprenditori della zona, hanno identificato personaggi dediti alla ricettazione e al riciclaggio di auto rubate, ed infine sono venuti a capo dell’incendio del capo rom nel 2010, i motivi ed i responsabili. Alla base del profondo odio razziale contro i rom c’era il fatto che il clan non voleva che i bambini nomadi andassero a scuola con i figli degli affiliati. Conferenza Stampa in procura per chiarire gli episodi legati ai vari addebiti.



Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
Camorra: Clan Casella-Circone, 18 arresti
Camorra: Clan Casella-Circone, 18 arresti
Camorra: Clan Casella-Circone, 18 arresti