Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CAMORRA, CONFISCATI BENI PER 78 MLN DI EURO A IMPRENDITORE DEI CASALESI


CAMORRA, CONFISCATI BENI PER 78 MLN DI EURO A IMPRENDITORE DEI CASALESI
02/09/2008, 16:09

La sezione misure di prevenzione del Tribunale di S. Maria Capua Venere in provincia di Caserta ha disposto il sequestro di beni mobili e immobili per un valore di 78 milioni di euro, nei confronti dell’imprenditore Cipriano Chianese, ritenuto affiliato al clan camorristico dei Casalesi. I beni sequestrati si dividono tra quote societarie, titoli, immobili tra cui alcuni appartamenti a Roma e Caserta, e un complesso alberghiero a Formia. Venti milioni di euro in contanti erano già stati sequestrati all’imprenditore dalla Dia nel dicembre 2006. A Chianese, avvocato e imprenditore nel settore dello smaltimento dei rifiuti, il Tribunale ha imposto la sorveglianza speciale per 3 anni e mezzo e il pagamento di una cauzione di 20mila euro. L'imprenditore è accusato di aver messo a disposizione  del clan dei Casalesi alcune discariche di sua proprietà.
 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©