Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Ucciso ex cutoliano, cognato del costrutore Pelliccia

Camorra, duplice omicidio a Casalnuovo


Camorra, duplice omicidio a Casalnuovo
08/06/2009, 18:06

Andare in giro in un’auto blindata, con tanto di scorta armata, non gli è servito a salvarsi da quella sentenza di morte già decretata nei tribunali della camorra. Pasquale Iorio Raccioppoli, 55 anni, detto ‘Pasqualuccio ‘o curto’, è stato freddato dai sicari nel primo pomeriggio di oggi in via Nazionale delle Puglie, a Casalnuovo (Napoli).
L’agguato è avvenuto davanti al bar “Mosè”. Con il 55enne c’era Crescenzo Raccioppoli, 52 anni, anche lui ucciso nella sparatoria. Secondo gli inquirenti Pasquale Iorio Racciopoli, ultimamente, si era tenuto lontano dalle guerre di camorra. Probabilmente, però, aveva intuito di essere finito nel mirino: circolava infatti in un’automobile blindata, protetto da uomini armati.
Pasquale Iorio Raccioppoli, ritenuto un tempo capozona di Raffaele Cutolo, era il cognato di Domenico Pelliccia, l'imprenditore arrestato nel 2007 per la costruzione di 71 edifici abusivi a Casalnuovo.
 
A quanto si apprende, Pasquale Iorio Racciopoli, un tempo affiliato al clan 'Egizio', aveva alle spalle 20 anni di carcere per omicidio e associazione mafiosa. Da un po' di tempo, pero', era uscito dal clan, e aveva aperto un'impresa edile. Crescenzo Racciopoli, suo cognato,  titolare di una fabbrica di lavorazione della plastica era incensurato (e non pluripregiudicato come inizialmente era stato reso noto).

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©