Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ricostruito il nuovo assetto geo-criminale del clan

Camorra, estorsioni mafiose: arrestati 11 Casalesi a Caserta


Camorra, estorsioni mafiose: arrestati 11 Casalesi a Caserta
17/09/2013, 09:20

CASERTA. Estorsioni e infiltrazioni mafiose del clan dei Casalesi, undici gli arresti fatti dai carabinieri nelle prime ore di questa mattina nel Casertano. I carabinieri hanno dato esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip di Napoli, nei confronti di queste undici persone che apparterrebbero al clan dei Casalesi, fazione Schiavone, operante nell'agro aversano.

L'operazione rientra nell'ambito di un'indagine coordinata dalla procura della Repubblica di Napoli, Direzione distrettuale antimafia, nelle province di Caserta e Terni.Le indadini erano partite ad ottobre del 2012 e si erano concluse nel maggio scorso. Dopo gli arresti che hanno sgominato i "Venosa-Reccia", il nucleo operativo del Reparto territoriale di Aversa, anche attraverso intercettazioni telefoniche, ha potuto ricostruire il nuovo assetto geo-criminale del gruppo camorristico, con l'individuazione di un nuovo capo e dei referenti locali. I comuni individuati sono quelli di Aversa, Casaluce, Casal di Principe, Lusciano, Marcianise, Teverola e Trentola Ducenta.

Le indagini hanno anche permesso di documentare numerosi episodi estorsivi ai danni di imprenditori, costretti a versare rate in occasione delle festività canoniche, e di accertare infiltrazioni della criminalità organizzata all'interno del mercato ortofrutticolo di Aversa. Nel corso delle indagini erano stati già precedentemente eseguiti analoghi provvedimenti nei confronti di altri 23 indagati, appartenenti allo stesso sodalizio gruppo criminale.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©