Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

CAMORRA: FIACCOLATA PER RICORDARE UMBERTO IMPROTA


CAMORRA: FIACCOLATA PER RICORDARE UMBERTO IMPROTA
22/04/2008, 09:04

Circa duecento persone hanno ricordato, ieri sera, con una fiaccolata, Umberto Improta, il 25enne ucciso sei mesi fa da un colpo di pistola alla testa esploso nel corso di una rissa fuori ad un bar a San Giorgio a Cremano. Amici e parenti hanno voluto ricordarlo nel giorno della sua nascita, con una messa nel Santuario di San Giorgio Martire e una fiaccolata silenziosa per le strade cittadine. In prima fila la madre e i fratelli e poi i tanti amici del quartiere Bacci dove Umberto abitava, hanno sfilato con striscioni in memoria dell'amico. La fiaccolata ha voluto ricordare anche tutte le vittime della violenza che, come Umberto, hanno trovato la morte prematuramente. "Vogliamo partecipare in silenzio - ha detto Giuseppe, un cugino di Umberto - per ricordare tutte le persone che, come Umberto e con le stesse modalità, sono state uccise". La marcia è partita dal rione Bacci, ed è proseguita per via Gramsci, corso Umberto I, piazza Vittorio Emanuele II. Quindi una breve sosta in piazza Troisi e il ritorno infine, al punto di partenza, dove il corteo si è sciolto

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©